Ultrasuono e Ultrasuoni


Se avete letto qualche cosa riguardo agli ultrasuoni allora scordatevi alcune ipotesi e affermazioni di fantasia trovate nel web, tipo: gli ultrasuoni li studiava archimede, fanno parte della scienza acustica e basta, li ha scoperti un certo italiano nel 1700 oppure li hanno inventati in america.

Gli ultrasuoni esistono dagli albori del big bang, sono parte integrante delle energie cosmiche e naturali dell’universo e sono un “livello di energia vibratoria, quindi un’onda, una vibrazione che oscilla e viaggia con una certa frequenza, frequenza d’onda che è imposta agli elettroni, che sono squilibrati dal loro stato di oscillazione o quiete precedente. Questo, prendendo l’elettrone come particella esempio, come fosse la più piccola esistente.

Quindi tutto l’universo è in vibrazione ed è una vibrazione e un’onda di energia. Vibra a questo mondo ed ogni sua forma, corpo, liquido e gas, ogni aggregato e composto organico e inorganico ha una sua specifica frequenza o serie di frequenze.

Frequenze vibrazionali che possono variare nel tempo e nello spazio, ma questa frequenza esiste e c’è per ogni espressione vitale, anche la luce con i suoi quanti e fotoni vibra ad una frequenza. Ogni forma ha varie frequenze, la luce e i raggi infrarossi o ultravioletti hanno delle loro ben particolari modalità e gamme o Banda di Frequenza, alle quali sono associate i colori definiti dalla Tabella delle onde e delle loro frequenze. Ovviamente parliamo di alcune delle onde conosciute, anche perchè l’antimateria non è ancora misurata sulle cattedre dei didattici, e molte forme vibratorie sono convalidate solo in parte dallo scibile umano.

Bande di frequenza delle onde conosciuteAnche i corpi, i solidi e persino il corpo umano ha una serie di frequenze vibratorie dovute a numerosi fenomeni di luce, elettromagnetismo, effetti chimici e galvanici.

Gli ultrasuoni hanno una frequenza detta bassa in termini prettamente “tecnici” ma possono arrivare sino diversi milioni di Hertz, cioè milioni di vibrazioni oscillatorie per ogni secondo che trascorre di tempo. Un hertz è ad esempio la frequenze di un battito al secondo sulla vostra mano, pensate ora cosa possano significare migliaia o milioni di battiti al secondo, è cosa impensabile per lamente, non visibile ne pecepibile da orecchio e occhio umano.

L’ultrasuono è stato studiato oltre 10.000 anni fà in Cina e, quindi vedete che fermarsi a Pitagora o ad Archimede è veramente una riduzione del discorso che non farebbe neppure l’alunno di 2 media inferiore.

Tra le altre cose vogliamo citare uno scienziato italiano di famiglia, Gugliemo (Marconi), vediamo che subito che è sempre stato un italiano (a noi di famiglia. molto caro) a studiare l’acustica e le onde quale dfenomeno fisico “da trasmessere in un fluido”, nel suo caso l’aria nel 1800 primi del 1900, nel nostro caso, oggi, nell’acqua e nei detergenti.

Non è questo comunque l’unico caso dove qualcuno si trova l’antenato che ha scoperto per prima un qualcosa di importante, basti pensare che il primo Microchip al mondo è stato scoperto e costruito proprio da un italiano, altri casi sono quello dell’energia dove Enrico Fermi ha dato un importante e primario input.

Trasduttori che trasformano l’energia elettronica in energia meccanica ad alta frequenza.

bolla di cavitazione

La bolla degli ultrasuoni è del tutto simile a quella di una supernova

Peccato che la nostra sia solo una terra di “geniali inventori senza soldi” e che, come al solito, siano poi gli altri stati e colossi internazionali a dribblarci sempre qualsiasi nostro sforzo produttivo ed inventivo: forse una migliore astuzia ed un aiuto economico effettivo del governo italiano in tutti questi eventi e progetti sicuramente gioverebbe. Non siete d’accordo, leggete cosa è successo a Meucci, l’inventore del telefono, e capirete.

Ma torniamo agli ultrasuoni. L’ultrasuono è prevalentemente associato alla Scienza Acustica ma le sue applicazioni sono davvero straordinarie e speciali, tanto da coinvolgere quasi infinite applicazioni e tecnologie sofisticate dei gas, del vuoto, dell’atomo. L’ultrasuono generalmente non è udibile dall’essere umano perchè superiore ai 16 e 18 khz come frequenza caratteristica inferiore, ma è usato, prodotto e ascoltato da moltissimi animali e persino piante.

Infatti balene, cani, zanzare, pipistrelli, piccioni, delfini, usano onde acustiche non udibili, sia infrasuoni che ultrasuoni, dipende da come hanno sviluppato i loro organi sensoriali in base a necessità di sopravvivenza e di comunicazione.

Lavatrici ad ultrasuoniNoi applichiamo i nostri studi su una tradizione che risale a famosi nostri predecessori italiani e produciamo lavatrici e impianti di lavaggio che usano generatori e trasduttori di ultrasuoni per creare una vibrazione meccanico molecolare che consente la perfetta pulitura di ogni articolo tecnico, oggetto, pezzo meccanico di precisione, scheda elettronica, stampo per materie plastiche – gomma – lega leggera, lenti, occhiali, bisturi e ferri per medico, attrezzi per dentista e odontotecnico, oro e oggetti preziosi, superfici metalliche tornite, alesate, lappate, fresate e forate.

Quindi la nostra azienda, da quando venne fondata, da un famoso Direttore Tecnico del settore, ha progettato e applicato l’energia sonica per la cavitazione nei liquidi detergenti e per la micro e macro pulitura con l’ausilio della vibrazione ultrasonora meccanico molecolare.